Your Edu Action | L'azione di educare ed imparare

Le regole del buon ritorno a scuola

Abbiamo aspettato per tanti mesi questo momento, ma sembra impossibile ritenersi completamente preparati. Stiamo parlando del ritorno a scuola e di come renderlo il meno traumatico possibile in un periodo complicato come questo.

In questo articolo andremo ad elencare alcune regole che, se seguite, aiuteranno a rendere il rientro a scuola dei bambini un evento gradevole e divertente.

RENDERE LE NORME IGIENICHE DIVERTENTI

Molti insegnanti ed educatori a contatto con i bambini hanno portato avanti l’idea di associare le maschere sanitarie a quelle dei supereroi. Così, quando i bambini si presentano a scuola la mattina, sono orgogliosi di indossare la loro maschera e non la vedono come una costrizione.

Per mantenere la distanza si potrebbe fare l’allusione al volo delle aquile. I bambini, allora, allungando le braccia e tentando di imitare il volatile, manterranno automaticamente la distanza di sicurezza.

CREARE UN AMBIENTE PIACEVOLE

In occasione del primo ritorno a scuola dopo tanto tempo, i bambini proveranno molte emozioni. Alcuni di loro non sono mai stati in una scuola fisica, altri avranno sperimentato gravi perdite e ansia.

Decorare l’aula con immagini di paesaggi naturali o con della musica rilassante nel momento del rientro può avere degli effetti positivi sui bambini. Questo consentirà loro di sapere che la scuola è un luogo accogliente e tranquillo dove possono imparare e stare con i loro amici.

TRASCORRERE DEL TEMPO ALL’APERTO

L’insegnamento all’aperto, quando possibile, ha molti vantaggi, tra cui allentare l’ansia. Anche in una giornata invernale, soleggiata ma fredda, una breve attività all’aperto come uno spuntino o una lettura ad alta voce può essere vista in modo positivo dai bambini.

Il tempo trascorso all’aperto offre un piacevole sollievo dagli spazi chiusi assegnati agli studenti durante il resto della giornata. Inoltre, può dare loro la possibilità di togliersi la maschera, pur mantenendo la distanza, e di prendere una bella boccata d’aria fresca.

CONDIVIDI L'ARTICOLO

LEGGI ANCHE

scuola dei vincitori

La scuola dei vincitori

Nelson Mandela diceva che un vincitore è un sognatore che non si è mai arreso. Ed allora: la scuola che vorrei è la scuola che in un periodo così difficile resta lucida e non molla. Una scuola più che mai…

Diventa un autore di MenteDidattica e pubblica i tuoi articoli!

Gli insegnanti che inviano la propria richiesta, una volta accettati, potranno pubblicare articoli su tematiche scolastiche preferite.


PARLANE CON L'AUTORE

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti
Open chat